Novità     Emergenza Covid-19     Imprese    

Decreto Liquidità Imprese

Per supportare le aziende nell'affrontare le difficoltà economiche legate all'emergenza Corona Virus la banca ha adottato le misure previste da Governo nel c.d "Decreto Liquidità" (DECRETO-LEGGE 8 aprile 2020, n. 23):

Nello specifico le imprese disponibili sono: 

  • Le PMI, i liberi professionisti, i negozianti al dettaglio e le piccole attività imprenditoriali hanno sin da subito a disposizione fino a 25.000 euro* con garanzia automatica e gratuita del Fondo di Garanzia PMI;
  • Le imprese con fatturato fino a 3,2 milioni di euro possono invece usufruire di un finanziamento di importo fino al 25% del fatturato, previa valutazione del Fondo Centrale di Garanzia che offre una garanzia gratuita del 90%. C’è una ulteriore concessione di garanzia da parte della Sace alle imprese dal 70% al 90% dell’ammontare in base a dimensioni dell’azienda e numero di personale.

 

 

Indicazioni per la compilazione e invio del modulo

 

Per chiedere il finanziamento bancario garantito dal Fondo PMI il cliente deve trasmettere i seguenti moduli, debitamente compilati e sottoscritti (timbro e firma)

  1. Modulo per la richiesta finanziamento - allegato 1
  2. Modulo per la richiesta di garanzia fino a 25mila euro, che il beneficiario dovrà compilare e inviare alla banca per richiedere il finanziamento (Allegato 4 – bis)

che sono pubblicati nella sezione "Documenti scaricabili" di questa  pagina.

I moduli possono essere trasmessi attraverso una delle seguenti modalità:

  1. a mezzo e-mail indirizzata alla filiale presso cui sono operativi i rapporti. Puoi trovare qui l'elenco completo degli indirizzi mail delle filiali.
  2. via PEC all’indirizzo segreteria.crediti@postacer.bancacentroemilia.it,
  3. con consegna in originale presso la Filiale di riferimento, previo appuntamento.

 

 

I moduli dovranno essere corredati da:

 

  1. un documento di riconoscimento in corso di validità del sottoscrittore;
  2. un documento che attesti l’importo dei ricavi. Saranno ammessi alternativamente tra loro:
  • Ultimo bilancio depositato alla data della richiesta,
  • Ultima dichiarazione fiscale presentata alla data della richiesta con relativa ricevuta di presentazione telematica, per i soggetti costituiti dopo il 1° gennaio 2019 allegare:
  • Autocertificazione ai sensi dell’art.47 del DPR 28/12/2000 n. 455, riportate in calce alla richiesta di finanziamento,
  • Dichiarazione annuale IVA o altra documentazione comprovante ricavi 2019.

 

Per la compilazione del modulo di garanzia, dopo aver inserito i dati anagrafici dell’impresa (inclusi quelli del legale rappresentante che sottoscrive il modulo) o quelli della persona fisica beneficiaria, al punto 13 della Scheda 1 (2/3) va indicata la finalità per la quale è chiesto il finanziamento (es. acquisto scorte, fido a breve per anticipo fatture, o semplicemente “liquidità”). 

 

*importo massimo di 25.000 euro e comunque non superiore al 25% dei ricavi risultanti dall’ultimo bilancio depositato o dall’ultima dichiarazione fiscale presentata, ovvero, per i soggetti beneficiari costituiti dopo il 1° gennaio 2019, da altra idonea documentazione, come autocertificazione (comunque, non superiore a 25.000 euro)