TAB SOCI LATERALE
icon_new_lat
ICONA SPAZIO SOCI ARANCIO
ICONA RASSEGNA STAMPA FONDO ARANCIO
MI PIACE - Banca Centro Emilia
icon_new_lat
 
MENU a scomparsa - TARGET PRODOTTI
 

MiFID2

MIFID2 Markets in Financial Instruments Directive

Dal 3 gennaio 2018 si applicano la Direttiva europea MiFID 2 e il relativo Regolamentazione (MiFIR). La nuova disciplina introdotta da MiFID 2, persegue le medesime finalità della Direttiva 2004/39/UE (c.d. “MiFID 1”) che mira a creare in Europa un mercato unico dei servizi finanziari in grado di assicurare trasparenza e protezione degli investitori. Nel confermare le scelte di fondo della Direttiva MiFID 1 (in vigore in Italia dal 2007), con la nuova normativa vengono introdotte disposizioni che rispetto alla disciplina precedente impongono ai prestatori di servizi di investimento maggiori e specifici obblighi informativi nei confronti dei loro clienti sia ex ante (prima dell’apertura del rapporto e al momento di ogni operazione) sia ex post (rendicontazioni), che dettano una disciplina ancora più rigorosa dei potenziali conflitti di interesse tra le parti, che richiedono un’adeguata e ancor più dettagliata profilatura del risparmiatore, che qualificano ulteriormente i contenuti della consulenza fornita dalle banche e dagli altri intermediari. La MiFID 2 rafforza inoltre i presidi di tutela per gli investitori fissando standard e mappature in materia di product governance in capo agli Emittenti e ai Distributori dei prodotti finanziari, stabilendo poteri di product intervention per le Autorità che vigilano sui mercati, introducendo la consulenza indipendente e riducendo l’ambito di applicazione dell’execution only.

Per una brevissima esposizione delle principali novità per l’Investitore vi rimandiamo al depliant informativo predisposto a tale scopo dall’ABI

Informativa precontrattuale

E’ il Documento che contiene le informazioni necessarie per meglio comprendere la natura dei servizi di investimento e dei servizi accessori prestati dalla Banca, degli strumenti finanziari trattati, dei rischi ad essi connessi e che di conseguenza riporta gli elementi fondamentali per assumere le proprie decisioni di investimento con piena consapevolezza
Il Documento contiene inoltre le informazioni sui principali termini del ““Contratto per la prestazione dei servizi di investimento e/o per il deposito titoli a custodia e amministrazione”.
La Banca consiglia di leggere attentamente il Documento Informativo Precontrattuale prima di procedere alla sottoscrizione del Contratto.

Informazioni sulla conoscenza ed esperienza nei settori di investimento rilevanti, sulla situazione finanziaria e sugli obiettivi di investimento

Preliminarmente alla sottoscrizione del Contratto la Banca sottoporrà al Cliente un questionario per acquisire informazioni riguardo a :

  • il livello di esperienza e conoscenza possedute per comprendere e valutare i rischi che i diversi prodotti o servizi di investimento offerti possono comportare;
  • gli obiettivi di investimento (periodo per il quale si desidera conservare l’investimento, finalità dello stesso, preferenze in materia di rischio e rendimento atteso, tolleranza al rischio);
  • la situazione finanziaria (al fine di verificare la capacità di far fronte ad eventuali rischi connessi agli investimenti che si intendono effettuare e la capacità di sostenere le eventuali perdite).

La Banca invita tutti i Clienti o potenziali Clienti a fornire agli operatori le suddette informazioni, per consentire di prestare i servizi richiesti operando pienamente nel loro interesse.

Regolarizzazione nuovo contratto “titoli”

La sottoscrizione del " CONTRATTO PER LA PRESTAZIONE DEI SERVIZI DI INVESTIMENTO E PER IL DEPOSITO TITOLI A CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE da parte di tutti i soggetti intestatari dello stesso è, ai sensi della normativa vigente, indispensabile affinché la Banca possa fornire i servizi richiesti.
Il personale delle Filiali della Banca è a disposizione della clientela per eventuali dubbi o richieste di chiarimento in merito alla normativa MiFID e agli argomenti ad essa collegati.

Documentazione



Trasparenza post-negoziazione

La Banca, ai sensi degli artt. 29 e 34 del regolamento adottato dalla Consob con delibera n. 16191/2007, pubblica nel collegamento che segue, le informazioni di trasparenza post-negoziazione relative alle operazioni su strumenti finanziari ammessi a negoziazione nei mercati regolamentati europei e concluse al di fuori di un mercato regolamentato e di un MTF (ovvero O.T.C- over the counter).

PTT - Azionario: www.iccreabanca.it/ptt/08509_930.csv  
PTT - Strumenti diversi dalle azioni: www.iccreabanca.it/pstrade/08509_930.csv  

Sistema degli scambi organizzati-ultimo mese

Sistema degli scambi organizzati-ultima settimana


Report Prime 5 Controparti/Sedi di Esecuzione

La Direttiva 2014/65/EU (Mifid II) e i relativi Regolamenti Delegati richiedono alle Banche di riepilogare e pubblicare annualmente, con riferimento agli ordini trasmessi o eseguiti nell’anno precedente, informazioni in merito alle prime 5 sedi di esecuzione (top 5 venue) per volumi trattati ed alle prime 5 controparti (top 5 broker) per volumi trattati.

Report riferiti all'anno 2017

T5B17RA1 T5B17RA2 T5B17RA3
T5B17RB1 T5B17RB2 T5B17RG2
T5B17RH1 T5B17RK T5V17FB1



Approfondimenti Per approfondimenti è possibile consultare i fascicoli informativi realizzati da CONSOB: